Cenni storici e climatici:

L'origine della viticultura nella regione si può far risalire al III-IV millenio a.C., quando alcune popolazioni agro-pastorali riunite in clan famigliari si erano stabilite nell'entroterra ionico. I greci furono i primi a dare un impulso allo sviluppi dell'agricoltura e sopratutto a quello della viticultura nella regione, che andò piano piano a svilupparsi anche durante il dominio di roma.

Cima continentale: 

  • Molto caldo sulle coste

  • Rigido e umido sui rilievi

Siccità e precipitazioni abbondanti

Allevamento principale ad alberello

due mari:

  • Pianura ionica

  • Costa tirrenica

Collina Materana

Montagna appenninica

Montagna 47%  -  45% collina - 8% pianura

Basilicata

Le D.O.C.G.

Le D.O.C n° 4

Principali vitigni bacca rossa:

  • Aglianico

  • Aleatico

  • Bombardino nero

  • Aglianicone

  • Cigliegiolo

  • Malvasia nera

  • Primitivo

  • Sangiovese

Principali vitigni bacca bianca:

  • Asprino

  • Bombino bianco

  • Greco bianco

  • Malvasia bianca

Aglianico del Vulture Superiore DOCG:

è il vino simbolo non solo del potentino ma di tutta la Lucania e in gran parte del mezzogiorno d'italia non a caso recentissimamente è stato riconosciuta come DOCG ( solo per la versione superiore).

Si distingue per forti sentori di lamponi e fragole di bosco, arricchiti di note di mirtilli, mentuccia, e felce, prugne secche, tabacco da sigaro e liquirizia. In bocca è asciutto, sapido, decisamente minerale grazie ai suoli scuri e vulcanici dai quali proviene. Lo si può abbinare a pollame nobile farcito, agnello arrosto cotto, stinco di maiale e cacciagione .